Materiali

Lavoriamo e costruiamo con tutti i consueti materiali industriali, dall’acciaio, passando per le leghe di alluminio, fino ad arrivare ai più moderni polimeri plastici e con trattamenti di superficie e di
finitura.

Acciaio è il nome dato ad una lega composta principalmente da ferro e carbonio, quest’ultimo in percentuale non superiore al 2,06%. Il carbonio si presenta esclusivamente sotto forma di cementite o carburo di ferro. Le particelle di cementite presenti nella microstruttura dell’acciaio, in determinate condizioni, bloccano gli scorrimenti delle dislocazioni, conferendo all’acciaio caratteristiche meccaniche migliori di quelle del ferro puro.

Si tratta di un metallo duttile color argento. L’alluminio si estrae principalmente dai minerali di bauxite ed è notevole la sua resistenza all’ossidazione, la sua morbidezza e la sua leggerezza. L’alluminio grezzo viene lavorato tramite diversi processi di produzione industriale, quali ad esempio la fusione, la forgiatura o lo stampaggio.
Per anticorodal si intende una serie di leghe di alluminio alligate con magnesio, rame e manganese caratterizzate da buone caratteristiche meccaniche e ottima resistenza alla corrosione, usate soprattutto per la produzione di infissi ed adatte per l’anodizzazione. L’indurimento è dovuto principalmente alla precipitazione di composti intermetallici del manganese (tipicamente MnAl12 e MnAl6) e del rame.

Il polietilene tereftalato o polietilentereftalato (denominazioni commerciali: Arnite, Tecapet, Impet e Rynite, Ertalyte, Hostaphan, Melinex e Mylar films, e le fibre Dacron, Diolen, Tergal, Terital, Terylene e Trevira), fa parte della famiglia dei poliesteri, è una resina termoplastica composta da ftalati adatta al contatto alimentare. In funzione dei processi produttivi e della storia termica può esistere in forma amorfa (trasparente) o semi-cristallina (bianca ed opaca).
Il poliossimetilene (POM) è un polimero cristallino costituito da catene in cui si ripetono un gruppo metilene e un atomo di ossigeno (questo blocco si chiama appunto ossimetilene), che fornisce una materia plastica di alta resistenza e a costo relativamente basso

Gli acciai inox (o acciai inossidabili) sono leghe a base di ferro e carbonio che uniscono alle proprietà meccaniche tipiche degli acciai al carbonio caratteristiche peculiari di resistenza alla corrosione. Tali materiali devono la loro capacità di resistere alla corrosione alla presenza di elementi di lega, principalmente cromo, in grado di passivarsi, cioè di ricoprirsi di uno strato di ossidi invisibile, di spessore pari a pochi strati atomici (3-5×10−7 mm), che protegge il metallo sottostante dall’azione degli agenti chimici esterni.

Esempi di diversi materiali lavorati

Show:TuttoAcciaio c40Acciaio FE37AlluminioInoxInox 304DelrinArnite
  • Leva in alluminio anodizzato bianco
  • prodotto2
  • prodotto3
  • prodotto4
  • prodotto8
  • prodotto15
  • prodotto16
  • prodotto17
  • prodotto18
  • prodotto25
  • prodotto26
  • prodotto9
  • prodotto10
  • prove schede1
  • prove schede2
  • prove schede3
  • prodotto5
  • prodotto7
  • prodotto11
  • prodotto20
  • prodotto24
  • prodotto12
  • prodotto13
  • prodotto14
  • prodotto22
  • prodotto6
  • prodotto21

Pin It on Pinterest

Shares
Share This